Non se ne può più di questa “malefica” legge Cirinnà. Si è arrivati al punto che nel 2016 l’Italia deve essere, ancora una volta, la figura di merda d’Europa per colpa di politici ipocriti e subumani mentecatti. Umberto Eco sbaglia, i social network non hanno dato la parola a legioni di idioti, o almeno non solo, ma grazie a essi si ha adesso un senso di misura di quanti analfabeti funzionali esistano. Sono in mezzo a noi. Sono tantissimi. Gente da mettere in treni di legno destinati in Polonia. Analfabeti funzionali: quelli che sanno leggere e scrivere, ma che non comprendono il significato di ciò che leggono. Ma affrontiamo tutto in un ordine di successione. 

Giovanardi, ieri in TV, ha detto che la legge Cirinnà la voterebbero tutti in due ore se si togliesse la postilla sulla “stepchild adoption”. A quanto pare unico punto di rottura. Giovanardi con Forza Italia e PdL è stato al governo più di 10 anni negli ultimi 15. Perché non ha mai proposto una legge per le unioni civili senza la “stepchild adoption” se per lui l’unico problema è questo? Perché?

Il problema non è Giovanardi che dice ipocrisie, ma sono le legioni di imbecilli che vi credono. Giovanardi è sempre stato contrario a qualsivoglia tipo di riconoscimento o diritto alla comunità LGBT. Non è una novità.

Poi sul pulpito inoltre, in difesa della famiglia tradizionale, abbiamo: Mario Adinolfi, sposato, divorziato, risposato in un casinò di Las Vegas e con una figlia dalla prima moglie, e Matteo Salvini, sposato, divorziato con un figlio, poi un’altra donna con un altro figlio, poi un’altra donna ancora… questi due pare siano le persone PERFETTE e le più IDONEE in materia di difesa della famiglia tradizionale. Sul palco del Family Day ci stanno benissimo, speriamo ci sia anche Pier Ferdinando Casini, che di matrimoni ne ha sfasciati soltanto due. Mancano giusto Olindo e Rosa di Erba e Pacciani: esempi di famiglie tradizionali.

Oppure l’adorabile Alessandra Mussolini. Questa vignetta riassume un po’ la sua perfetta famiglia tradizionale.

Puntuale sarà anche la merdata sui numeri del Family Day, gli organizzatori ci fanno sempre sopra un ricarico. Ci saranno, ad esempio, le solite 40.000 persone trascinate con la 10 euro e il panino come ai bei tempi di Berlusconi? Sulle loro pagine diranno che ce ne erano 1 milione. La questura smentirà e i professori di fisica negheranno che quella piazza possa contenere quel numero di persone? Orecchie da mercante, ormai le capre sapranno che c’erano un milione di ebeti. Quindi saranno quelli.

Poi succede che, ormai nel 2016, il semplice odio nei riguardi degli omosessuali non riesce più a fare grossi proseliti, quindi si devono sempre mettere in mezzo i bambini. Argomentando con menzogne.

  1. La legge Cirinnà renderà legale l’utero in affitto? No. In Italia continuerà a essere illegale.
  2. Perché questi politici dicono di sì allora? Perché sono consapevoli che a seguirli ci sono dei coglioni, quindi possono dire tutte le assurdità che vogliono, tanto nessuno dei subumani con cui parlano avrà il dubbio di controllare.
  3. La legge Cirinnà crea la stepchild adoption? No. La stepchild doption già esiste in Italia ed è legale dal 1983, inizialmente era concessa solo alle coppie sposate, successivamente è stata estesa anche alle coppie conviventi. La legge Cirinnà prevede di estenderla anche alle unioni civili.
  4. Due omosessuali potranno adottare un bambino? No. Sebbene in altri Paesi del terzo mondo, tipo: Spagna, Francia, Inghilterra, Paesi Bassi, Israele, Stati Uniti, etc. questo già sia possibile. In Italia continuerà a non esserlo, anche dopo la legge Cirinnà. Non vorremmo svuotare questi orfanotrofi, ci servono belli pieni.
  5. E cosa prevede allora questo tipo di adozione? Il partner potrà adottare il figlio del coniuge con il consenso del genitore biologico, se quest’ultimo fosse in vita o conosciuto.
  6. Ma io sono un ritardato, nel senso che ho poca familiarità con i ragionamenti sensati, e quindi ho bisogno di un esempio banale. Me ne faresti uno? Certo, in basso trovi una vignetta esempio.
  7. Questo tipo di adozione si fa per un senso egoistico degli adulti? No, lo si fa proprio per i bambini. Perché se Samantha si sbatte a uno in treno, e resta incinta, e poi si sposa con il presidente della Ferrero spa, il bambino potrà essere riconosciuto, avere un padre ed ereditare alla sua morte svariati milioni di euro. Oggi questo è già legale per gli etero, lo si vuole solo estendere alle famiglie arcobaleno. Ipotesi gay: due lesbiche si sposano, una delle due ha una figlia con l’inseminazione artificiale, dopo 16 anni la madre biologica muore, l’altra non avrebbe alcun diritto di genitore verso la figlia minorenne, anche se l’ha amata, nutrita ed educata per sedici anni. Oggi dovrebbe decidere un giudice cosa farne di quella ragazzina, anche se la stessa volesse continuare a vivere con l’altra mamma. Per i minorati mentali questa dovrebbe essere la giusta prassi. Un giudice. Per me no.
  8. Ma io voglio vivere di ipocrisie nel medioevo e la sola idea di due gay che si baciano mi disgusta, che devo fare? La psicoterapia.
  9. E se i figli di coppie LGBT vedessero i genitori fare sesso? Ti garantisco che l’idea di vedere mia madre che spompina mio padre non mi entusiasma. Non so a te. Immagino mi avrebbe fatto lo stesso effetto anche se fossero state due donne o due uomini.
  10. Non sono contrario alle unioni civili, ma a questa forma di adozione sì, per partito preso. È incoerente? Sì. Perché se togliessero questa postilla, il bambino potrebbe comunque crescere con due uomini o due donne, a patto che uno dei due sia il genitore biologico. Cambia solo che l’altro non avrebbe alcun diritto/dovere sul bambino. Immagino che a te cambi molto se quel genitore ha o meno dei riconoscimenti.
  11. Questi bambini a scuola sarebbero discriminati dagli altri! Eh beh certo, se dovessero incappare nei tuoi figli di merda educati con: integralismo, maleducazione, bigottismo e ignoranza. Mi pare ovvio. Inizia a intervenire sui tuoi figli, poi preoccupati di quelli degli altri.
  12. Toglierò il like alla tua pagina! Ah grazie, lo spero.

Immagine di Giuseppe Glmart La Micela

Hai letto gli altri post sull’argomento?

La vera Famiglia

La legge pro-gender

Le favole gender

I 16 motivi per cui le sentinelle in piedi hanno ragione

Written by SignorDistruggere
Vincenzo Maisto nasce a Salerno nel 1985. Dopo un'inutile laurea e una lunga serie di fallimenti personali, crea la pagina Facebook "Il Signor Distruggere".