Diciamo che la notizia non fa poi più di tanto scalpore, perché a dirigere Radio Maria non è che ci potevano mettere un prete tipo Don Gallo, unico esempio di decenza in tutto il panorama cattolico internazionale (ed è pure morto). Quindi che padre Livio Fanzaga, in una recente intervista, si lasci alle solite cose sui gay malati da curare e sulla Cirinnà voluta da satana, nulla di nuovo. È però interessante come personaggio in merito ad altre simpatiche affermazioni collezionate negli anni. Elenchiamo le più frizzanti.

Hitler ha sterminato 6 milioni di ebrei perché odiava Gesù Cristo!

Padre Livio Fanzaga su Hitler

Se tu vai lì con quella gente lì e li spruzzi di acqua santa, esce fuori il fuoco… fumano! Se li spruzzi di acqua santa fumano, quella gente lì fuma! Fuori va il fumo, capito? Come avviene negli esorcismi più tremendi.

Padre Livio Fanzaga sui professori della Sapienza colpevoli di non voler papa Ratzinger in ateneo.

Ma guardate che la storiella che l’uomo è venuto pian piano dalla scimmia, è una storiella a cui crede soltanto la Repubblica e il Corriere, e basta, e fanno ridere i polli, perché tutte le ricerche scientifiche più aggiornate, più preparate e più serie ci dicono che l’uomo è apparso sulla terra già uomo. Allora la selezione naturale, che è un fattore esterno, perché dipende dal clima, dall’ambiente eccetera, dalla lotta per la sopravvivenza, non è in grado di spiegare per cui, perché, un cane non diventa un gatto, un gatto non diventa un cane o perché i serpenti non diventino uccelli e così via. Non è in grado di spiegarlo! E chi legge Darwin? Mah, forse.. come si chiama quello lì, quello che fa il programma Ciao Darwin? Essì, è roba di quel genere lì. Come si chiama quello lì che urla a Ciao Darwin? Ecco, quello lì, ecco… e siamo a quei livelli lì, siamo a quei livelli lì, non siamo a livelli di scienza.

Padre Livio Fanzaga dimostra di aver capito tutto sull’evoluzionismo.

Non sapete né chi siete né da dove venite né dove andate né cosa è il male né cos’è il bene né cos’è la morte. Cosa sapete? Siete zero. […] Cosa volete? Sono pure pericolosi quelli! […] Poi muoiono… come muoiono? Come animali che non comprendono… Mi burlo di loro, non perché li disprezzi ma per far vedere… quanto sono fessi! Ma voglio dire… l’ateismo è una forma inaccettabile… […] Come si fa a non ridere!  Io gli atei li avrei fatti tutti a fette! […] Passavo in questa via di atei e pensavo: se fossi il Padre Eterno li sterminerei tutti! AH-Ahahahah!… Un ragazzo è venuto da me e dice: “Ah, io, io perché dovrei credere in Dio? Io sono felice”. Gli ho detto: “Ti venisse un cancro”. Quello l’ha presa… era già superstizioso, l’ha presa come una fattura… incominciava già a tremare…

Padre Livio Fanzaga sugli atei.

Ma imbecille – gli ho detto – ma dico, ma non è questione il cane, il gatto, eccetera eccetera… anche la serpe ti guarda con due occhi! Ahahahaha! […] Gli animali non son capaci di Dio!

Padre Livio Fanzaga esprime con pacatezza e ragionevolezza la sua filosofia a un induista.

Dio da i castighi, castiga… castiga, per rendere casti! Per purificarci, e quindi per salvarci dall’agonia; è chiaro?

Padre Livio Fanzaga sullo tsunami che colpì nel 2004 l’Oceano Indiano causando milioni di morti.

Il Signore ha voluto che, in questa settimana santa, in qualche modo anche loro partecipassero, diciamo così, alla sofferenza della sua Passione.

Padre Livio Fanzaga sul terremoto in Abruzzo.

La sua visione del mondo, suggerita da Nonciclopedia, prevede due distinzioni nette tra i buoni e i cattivi. Nei buoni, ovviamente, ci sono personaggi tipo Giuliano Ferrara, tutto l’elettorato di destra o comunque quelli che vogliono dare e mantenere privilegi alla chiesa cattolica. La stampa cattolica: Avvenire, Famiglia Cristiana, etc. “Dio”, il quale espone, pare, le sue posizioni sull’attualità proprio a questo signore in radio. I buonisti, i perbenisti, etc.

Tra i cattivi invece troviamo: Tu, che stai leggendo questo articolo. I laici, gli agnostici, gli atei, ‘La sinistra’ in generale, i giornalisti (esclusi quelli cattolici), gli scienziati, gli evoluzionisti, Radio Radicale, I blogger squattrinati (io), gli scettici, i metallari, i no-global, i nerd e ovviamente i gay.

Ogni cosa, persona, animale ed entità nell’universo, rientra sempre in una delle due categorie. Inoltre, per una fine regola di modus ponens, se un’entità rientra in uno degli insiemi allora rientra in tutti quelli della classe. Ad esempio, se Pippo è evoluzionista, allora Pippo è anche un laico, che ascolta musica metal, vota a sinistra ed è un blogger squattrinato, ergo si masturba pure (infatti si fa le pippe) su giornali non cattolici omosessuali.

Cit. Nonciclopedia.

Un pezzo forte, tra le altre cose, sono le sue fini argomentazioni, che sbriciola in radio quando viene attaccato dai “cattivi” descritti qui sopra. Per imitarlo vi basterà seguire questo semplice vademecum.

  1. Innanzitutto bisogna sempre ridere e mostrarsi assolutamente immuni alle critiche, un po’ come quando all’asilo si rimaneva impassibili se un bambino ci pestava il piede “per non dargli soddisfazione”.
  2. In seguito bisogna dire “Ma perché ve la prendete così? Siate calmi con le parole” anche se siete proprio voi spesso a offendere gratuitamente, e magari state rispondendo a chi ha solo giudicato con ironia la vostra uscita folle e visionaria della settimana prima.
  3. Bisogna sempre far capire che si sta leggendo un copione, stropicciandolo e muovendolo rumorosamente e intanto interrompersi bruscamente per dare l’idea che si sta girando pagina.
  4. Poi ricordate che tutti i media sono di parte, se sono contrari a voi. Stessa cosa vale anche per Internet. Se criticano una vostra opinione non stanno controbattendo, ma vi stanno censurando.
  5. Ciò che è scritto nella bibbia è la sacrosanta verità. Non importa se appaiono figure umane alate, donne-serpente col viso da cavalletta, città distrutte in meno di una notte da bestie demoniache a sei teste o mari che si aprono come il tonno col grissino, tutte queste cose vanno prese alla lettera.
  6. A tal proposito: tutti gli eventi naturali sono opera di Dio, dallo tsunami nel sudest asiatico al peto nella stanza accanto.
  7. Quando esponete le vostre argomentazioni non preoccupatevi di fare digressioni e/o salti pindarici che non c’entrano un emerito cazzo, tantomeno poi dovete preoccuparvi di motivare le vostre opinioni in modo normale e sereno (né tantomeno in modo razionale): parlate a vanvera, insomma.
  8. A tal proposito: dimenticatevi la logica platonica e i principi scientifici, considerateli prodotti del diavolo. Gli scienziati più seri concordano con voi, qualunque sia la vostra opinione, e le ricerche più aggiornate vi danno ragione. Non sprecate fiato a dire agli stolti i nomi degli scienziati e di quali fantomatiche ricerche state parlando. La scienza è con voi, questo è il punto.
  9. Voi non siete affatto arrogante e/o presuntuoso, nessuno pensa questo di voi, neanche se vi mandano sonoramente a quel paese (e se lo fanno vuol dire che sono solo atei comunisti da non prendere in considerazione).
  10. Voi siete ricchi e attrezzati, quindi avete ragione. I blogger sono squattrinati, e quindi hanno torto.

Cit. Nonciclopedia

In questo video un esempio del turpe Livio in onda sulla favolosa radio le cui onde si percepiscono in tutti i citofoni a un chilometro dai loro ripetitori. Cosa che farà sicuramente bene alla salute pubblica.

Written by SignorDistruggere
Vincenzo Maisto nasce a Salerno nel 1985. Dopo un'inutile laurea e una lunga serie di fallimenti personali, crea la pagina Facebook "Il Signor Distruggere".