Si cambia, si cresce, ci si evolve. La pagina cambierà nome. Passeremo da “Distruggere i sogni altrui esponendo la realtà oggettiva.” a “Il Signor Distruggere“. Perché? Perché è più giusto, più breve, più immediato, più “taggabile”, più coerente con il blog e con l’URL della pagina. Insomma s’adda fare. Ovviamente ci sarà un fuggi-fuggi generale dei followers, questo perché quando si cambia il nome a una pagina Facebook viene quasi sempre inviata una notifica ai fan per informarli del cambio di intestazione. Considerando che, per via di una venale politica di marketing, solo 1000 persone su 116.000 visualizzano i post giornalieri, a meno che non si paghi Zuckerberg, i restanti 115.000, magari poco attenti, penseranno a chissà quale magagna. Quindi ci sarà un discreto sfoltimento. Un po’ come quando si vedono i post sponsorizzati: “Ahh! Ha osato pagare per avere visibilità! Tolgo il likeeee!!”. Io comunque non ho mai “sposorizzato” nulla sulla pagina, però non escludo di farlo in futuro. Al momento non mi occorre.

Perderemo la pagina che esiste da sei anni? No. Sarà sempre lì e sempre la stessa, cambierà solo il nome. Ho però creato un’altra pagina, dedicata solo al libro, che si chiama “Distruggere i sogni altrui esponendo la realtà oggettiva – Libro“, la trovate cliccando qui.

Il testo è stato inoltre recensito da Laura Venturelli, una youtuber che seguo da un po’. Di seguito il video:

Sempre per quanto riguarda il libro, sono felice di annunciare (a tutti i torinesi che me lo hanno chiesto) che sarò presente al salone del libro di Torino il 14 e il 15 maggio con il mio editore. In quei giorni mi piacerebbe anche visitare il Museo Egizio, nel caso ci fossero volontari nell’accompagnarmi datemi un cenno.

Ho da finire di leggere una marea di roba. Marzo sarà dedicato alla lettura di tutto quello che ho in arretrato.  Per questo non ho fatto altre recensioni sino a oggi.

Come sono andate le altre presentazioni (Roma-Modena-Milano)? Bene. A Modena non era una vera e proprio presentazione, ma una presenza in fiera al Buk. Avevo la febbre a 38°.

A Milano invece, il giorno dopo, c’è stato questo aperitivo simpatico dove ho conosciuto tanta gente nuova e lì non avevo la febbre, ma stavo senza voce. E ho dovuto leggere.

È ancora in forse la presentazione a Firenze. Magari dopo maggio.

Ultima novità… c’è un altro progetto in campo. Una cosa grossa che però al momento non è ancora sicura, quindi perché parlarne? Chi vivrà vedrà.

Written by SignorDistruggere
Vincenzo Maisto nasce a Salerno nel 1985. Dopo un'inutile laurea e una lunga serie di fallimenti personali, crea la pagina Facebook "Il Signor Distruggere".