Eccoci qui pronti a commentare la nuova puntata di “La mia fantastica storia d’amore”, dopo il pilot di dicembre e il primo episodio della settimana scorsa, di quali altri sentimenti saremo invasi? Prima chicca… pare che la dolce Viviana sia stata squalificata dal concorso vinto, chissà come mai. L’ADMIN non ha perso tempo in spiegazioni, né ci ha citato, comunque ecco il suo post nel gruppo segreto.

Il primo racconto che dovrete valutare è il seguente.


Nel post sulle votazioni lo indicherò come “Il ripiego luminoso

La conversazione di pochi secondi me la immagino tipo “Mi serve una lampada da portare in ferie a Genova, lì si mangia bene?”
Che cosa strana, comunque, chiamare in un negozio la sera e non trovarci nessuno. Alla fine questa sua realtà allucinatoria termina con qualcuno che se la caga davvero, il ripiego. Pure ammettendo che sia andata così… preferirei inventarmela una situazione meno pietosa, rispetto al confessare questa dinamica.
Passiamo al racconto due.

Sali in ascensore e un tecnico te la blocca e ti si avvicina, qui già le urla sarebbero arrivate a superare la barriera del suono. Però c’è sempre la possibilità che Anna sia un cetaceo e il tecnico un atletico bifolco, quindi magari ci può anche stare l’accondiscendenza con la maestranza. Ma la frase smielo-patetica no ja. Mi rifiuto.

“Come ti chiami?” Quella frase…
Questo nelle votazioni è “L’ascensore delle stelle
Racconto tre.


Addirittura con il finale appeso. Questa poi per essersi diplomata nel ’95 oggi c’avrà almeno 40 anni, il primo orgasmo al cinema ci sta. Non siamo poi così cattivi.
Questo, ovviamente, “Il cinema dei piaceri”.

Votate cliccando QUI la vostra storia d’amore preferita e condividete l’immagine su Facebook, così da convertire altri innamorati alla nostra causa

#ResistiDonzella

Per quanto riguarda gli appuntamenti distruttivi di gennaio, il primo è a Parigi e vorrei organizzare un caffè per domenica 22 nel tardo pomeriggio presso lo chant des voyelles. Per chi avesse letto “Distruggere i sogni altrui esponendo la realtà oggettiva”, andrò a Parigi con la signora Mina per gli ordini FW17/18.
Aggiornerò l’appuntamento sull’orario con un evento su Fb, questo per dirlo a chi mi segue dalla città dell’amore e ha voglia di picchiarmi.

I successivi saranno a Milano e Torino per la settimana seguente.

Desideri la perfidia di Distruggere? Ottimo!

Seguilo su Facebook e Twitter, basta un click qui sotto.

Written by SignorDistruggere
Vincenzo Maisto nasce a Salerno nel 1985. Dopo un'inutile laurea e una lunga serie di fallimenti personali, crea la pagina Facebook "Il Signor Distruggere".