Eccoci pronti per il secondo sconcertante episodio della saga Il mio bimbo speciale. Per chi si fosse perso la prima puntata, propedeutica, bisogna assolutamente recuperarla cliccando QUI. Come avranno reagito le signore speciali alle notizie trapelate? La nostra talpa, Annabelle, ci ha svelato tutto.

Direi di partire dal post che è stato pubblicato sul gruppo.

Si è creata una certa animosità, portando la polemica su altri temi. Qui non si giudica che colleziona bambole, però è più semplice attaccarsi su quello che sul fatto che si criticano comportamenti riprovevoli per fini idioti.

Sul mio profilo personale è poi arrivato un messaggio della signora Anna, l’amministratrice del gruppo in oggetto.

Ovviamente dopo un’ora non accadde proprio un bel niente, ma comunque avete capito? Stavano scherzando. Tant’è che a partire da questa conversazione prima è apparso sul gruppo questo messaggio:

Poi si è iniziato a parlare esclusivamente di ciarpame. Abitini per bambole, espositori, etc. Bisogna dimostrare a loro stesse di avere conversazioni normali, per nostra fortuna, però, possiamo contare sulle conversazioni vecchie.

Parliamo un po’ della vicenda che ha riguardato la signora Sabrina e la sua bimba speciale Juliet a giugno. Povera piccina.

Quindi, oltre a mettere nel panico un quartiere e a far mobilitare la polizia, per poi scappare, si lamenta dello shook. Che bricconcella. Per non parlare della demente che ritiene “impicciona” la gente che si trova quella che sembra essere una bimba chiusa in un’auto sotto al sole.

Poi c’è il momento delice. La signora Bruna ha condiviso, qualche tempo fa, un video nel gruppo con un suo gustoso suggerimento.

Il video è questo.

Quando pensavo di aver visto tutto e di non aver nulla da aggiungere in questa puntata, mi scrive Giulia.

Adesso tocca a voi, rispondete alla domanda. Devo o non devo pubblicare l’intervista? Il quesito lo trovate fisso in alto sul mio profilo Twitter cliccando QUI.

La video intervista telefonica, nel caso in cui vincessero i Sì, sarà pubblicata su Facebook.

#ResistiAnnabelle

Leggi il terzo episodio della saga Cliccando QUI

Ma, parlando di cose serie, lo sapete che Distruggere è finalista al Macchianera in quattro categorie?

• personaggio rivelazione;
• miglior articolo o post (Il fanatico mondo delle mamme);
• miglior pagina Facebook;
• miglior sito di satira.
Per votare è semplice.
Bisogna andare QUI e, affinché i voti espressi siano considerati validi, bisognerà selezionare ALMENO 10 categorie.
Ps.
Per voi di Barcellona vi ricordo del mio evento della settimana prossima! Clicca QUI.
Written by SignorDistruggere
Vincenzo Maisto nasce a Salerno nel 1985. Dopo un'inutile laurea e una lunga serie di fallimenti personali, crea la pagina Facebook "Il Signor Distruggere".