IL SOGNO DELLA REGRESSIONE INFANTILE

Mi considero una persona con la mentalità molto aperta. Non apprezzo molto il feticismo, per un mero gusto personale, però non giudico chi lo apprezza. Semplicemente non mi faccio coinvolgere da chi lo reputa indispensabile.

Oggi ne scopro un tipo di cui non avevo mai sentito parlare: la regressione infantile volontaria.

Si tratta di un particolare feticismo che spinge l’adulto verso una condizione di regressione infantile, infantilismo parafilico, meglio denominato come autonepiofilia.

Una casa viene attrezzata con giochi e strutture tipiche di un asilo infantile, le persone si spogliano, indossano dei pannolini, poi arrivano le organizzatrici nel ruolo di “maestre”, che distribuiscono i biberon pieni di latte, ciucci, merende e si trascorre così il pomeriggio. Con fogli da colorare, pannolini da cambiare se “utilizzati”, e con le maestre che raccontano fiabe, mentre i clienti rispondono con suoni verbali tipici della prima infanzia. Leggi tutto “IL SOGNO DELLA REGRESSIONE INFANTILE”

PERCHÉ I CATTOLICI FESTEGGIANO IL NATALE?

In questo periodo si parla di coerenza. Dov’è la coerenza degli atei che festeggiano? Si chiedono i menomati. A parte che da chi vive un’esistenza nell’incoerenza non dovrebbe partire alcuna lezioncina sull’argomento, comunque però l’UAAR ha pensato di rispondere con una vignetta.

Io invece ho pensato di rispondere con questo post. La vera domanda non è infatti “perché gli atei festeggiano una festa commerciale?”, ma “perché lo fanno i cattolici?”. Leggi tutto “PERCHÉ I CATTOLICI FESTEGGIANO IL NATALE?”

LE TRIVELLE NELL’ADRIATICO


Gli ambientalisti cantano vittoria in merito allo stop delle trivelle nell’Adriatico. Pare che il Governo Renzi voglia fermarle.

Peccato che però ai “petrolieri” le decisioni di palazzo Chigi non interessino. Basterà infatti spostarsi con le trivelle di due chilometri, nell’Adriatico, per essere in territorio albanese o croato, senza dover chiedere poi più nulla all’Italia. Pare infatti che l’Albania e la Croazia siano ben liete di trivellare e guadagnarci. Leggi tutto “LE TRIVELLE NELL’ADRIATICO”

I MORTI DI SERIE “A”, I MORTI DI SERIE “B”

Può sembrare un argomento semplice, ma non lo è affatto. Generalizzare è pane per i populisti che inneggiano a folle di analfabeti funzionali. Non esistono soluzioni semplici. Il mio unico rimpianto è quello di non aver organizzato una vacanza in Siria nel 2010, prima dello scoppio della guerra civile. Su YouTube ci sono diversi video di vacanze in quei luoghi, prima che tutto venisse distrutto. Leggi tutto “I MORTI DI SERIE “A”, I MORTI DI SERIE “B””

LE FAVOLE GENDER

A quanto pare sono arrivate le favole gender. Nel sentire questo allarmismo, prima di scrivere qualsiasi cosa, sono andato a informarmi. Ma di cosa tratterà mai questa favola gender?
Avevo immaginato una favola dove il principe nero salvava dal drago il principe bianco, si baciavano, poi i due andavano insieme in un cruising club gay, dopo un abbondate giro costruttivo in qualche battuage di periferia del regno, per poi sposarsi in comune dopo aver dato fuoco a un crocifisso.

Ahimè, pare che non ci sia nulla di tutto ciò. Leggi tutto “LE FAVOLE GENDER”

UNA REALTÀ PARALLELA CON IL FONDAMENTALISMO CATTOLICO

In una realtà parallela immagino un’Italia in cui regna il fondamentalismo cattolico. I cittadini vengono obbligati a seguire quindi i precetti della bibbia cristiana rendendo di fatto l’Italia una teocrazia. Papa Francesco, suicidatosi con 90 colpi di baionetta (stando alla versione ufficiale) dopo il suo rapporto su Medjugorje, ha lasciato il posto a Papa Bagnasco. Leggi tutto “UNA REALTÀ PARALLELA CON IL FONDAMENTALISMO CATTOLICO”

KEPLER-452B – LA DISTRUZIONE DI UN SOGNO

Nuova polemica, nuovo vespaio.

La recente scoperta della NASA fa sognare gli stolti che si chiedono quando potrà l’uomo raggiungere il pianeta gemello “Kepler-452b“.

La risposta è: mai. Leggi tutto “KEPLER-452B – LA DISTRUZIONE DI UN SOGNO”

LA VERA FAMIGLIA

[su_dropcap style=”simple” size=”5″]L[/su_dropcap]a famiglia è composta da un uomo, una donna e un bambino. Punto. Ne ho davvero le ‘scatole’ piene di leggere differenti definizioni su quello che è o che dovrebbe essere la famiglia.

Non sono una famiglia: 

  • una donna vedova con il figlio;
  • un uomo vedovo con il figlio;
  • una coppia sterile;
  • un bambino con due genitori divorziati;
  • una nonna con la nipotina orfana e un cane;
  • un nonno con il figlio, il nipote orfano e un gatto;
  • due sorelle con la figlia di una delle due;
  • due fratelli con il figlio di uno dei due;
  • una zia con la nipote orfana e una tartarughina.

Leggi tutto “LA VERA FAMIGLIA”

LA FAMOSA E ORMAI INEVITABILE LEGGE “PRO-GENDER”

Io posso capire che alla storiella sull’ideologia gender possa crederci la vecchia di paese del coro parrocchiale, gli ignoranti in fatto di politica e attualità, quelli che sono realmente convinti che le magie e gli incantesimi elencati nella bibbia siano riconducibili a fatti realmente accaduti, i clienti Hogan, etc etc… ma quando a crederci sono persone come un dirigente scolastico di una scuola pubblica, ti scende davvero il latte alle ginocchia.

Leggi tutto “LA FAMOSA E ORMAI INEVITABILE LEGGE “PRO-GENDER””

LA COERENZA DEI MANIFESTANTI È PROPORZIONALE ALLA LORO DEMENZA

 

Ecco il post impopolare che ogni tanto propongo per sfoltire un po’ il gregge. Anche perché l’idea di essere seguito da un certo tipo di personaggi non è che mi elettrizzi.

Fedez, J-Ax e diversi altri umanoidi, che appoggiano le ragioni dei manifestanti, hanno asserito:

“Le ragioni dei manifestanti erano giuste (quindi i NOTAV, i vegani, quelli delle scie chimiche, i complottari del cazzo, etc etc), la colpa è di una minoranza di violenti dai quali ci dissociamo.” Leggi tutto “LA COERENZA DEI MANIFESTANTI È PROPORZIONALE ALLA LORO DEMENZA”