LA PETALOGIA – Lezione 9

Siamo agli sgoccioli con il “primo modulo” del corso di Petalogia della docente Annarita. La prima lezione, di questo infuso di sapere, la potete trovare cliccando QUI. Oggi la petalologa ci spiega come realizzare un’ampolla per il benessere petalogico. A cosa servirà? Come la si realizzerà? Ce lo spiegherà? Esatto!

Partiamo con la lezione.

 

Cosa abbiamo appreso da questa lezione? Moltissimo! Quindi, per creare quest’ampolla serve l’acqua stagnante dell’episodio precedente e il fiore che ti deve dire la Annarita previo pagamento postepay. Metti tutto nello spruzzino, e… ? La usi come deodorante? La devi bere? È un profumo? Scaccia gli insetti? Non lo sapremo mai e nei commenti, ovviamente, pare che nessuno abbia chiesto nulla.

La settimana prossima ci sarà quindi l’ultima lezione di questo corso… poi che succederà? Pausa natalizia? Esame? Lo scopriremo.

Mi raccomando per domani! Nel pomeriggio ci sarà il capitolo 5 di Timidamente Amore! Leggi questa epopea dall’inizio cliccando QUI. E noi moriamo dalla voglia di sapere come andrà avanti la storia d’amore tra Sara e Destino!

Vai alla lezione 10 di Petalogia cliccando qui.

32 pensieri riguardo “LA PETALOGIA – Lezione 9”

  1. Anche Kano di Mortal Kombat con la sua fatality ti faceva sognare il cuore… ti faceva sognare di volerlo indietro. Sorprendete vero? Si

  2. Ok, le cose sono due. Questa davvero è convinta e scrive come se parlasse con qualcuno (nonostante quel “fantastico?” rimasto lì appeso a cui non si è neppure risposta) oppure è talmente furba che per raccattare più gonze che le mandino i soldi ha deciso di percularsi da sola.
    Quale atroce dilemma.

  3. In realtà l’ingrediente floreale consisterebbe nel fiore che “non ti rappresenta”. Vuol dire che paghi per sapere quale fiore non mettere? O puoi tentare la fortuna e non pagare nulla? O in realtà c’è un fiore che ti appartiene e uno no, stile ying e yang, e quindi devi pagare 2 volte?

    1. paghi per sapere quale è il tuo fiore così non corri il rischio di mettere proprio il tuo fiore nell’intruglio, visto che appunto bisogna mettere il fiore che non ci rappresenta. Pensa se io mettessi guano e poi scoprissi che è proprio il fiore che mi rappresenta…giammai

  4. Chissà come sarà profumato il filtro floreale della nostra amica, il cui fiore, associatole da Annarita, è lo sterco di piccione? ?
    Complimenti!!!

  5. Ma io vorrei i commenti di queste addormentate in piedi per favore xD E, come sempre, complimenti per l’elevata capacità d’espressione di Annarita. Elevata al punto che vorrei agguantarla (cit. super sublime)

  6. Ho urgenza di contattare la cara petalologa Annarita. Come faccio a scoprire quale fiore non mi rappresenta? Posso avere un consulto privato? Fantastico?

  7. Ormai non gioco più alla play, non guardo più anime, non leggo più libri. Esiste solo la petalogia e Timidamente amore.
    Non è incredibile? Già.

  8. Sono delusa. Fino ad ora nel suo non dire nulla sembrava dire qualcosa invece in questa penultima lezione….è il nulla assoluto, neanche si è risposta al Fantastico? Mi aspettavo qualcosina in più, qualche frase più ricercata per non dire niente ma così è la desolazione!
    P.S: L ampolla l ‘ho preparata nella speranza che dal letame nascano altri fiori.

    1. E’ più probabile che il fiore che rappresenta la docente sia quello del cetriolo (o della zucchina)…

  9. Nella prossima lezione oltre a farci gli auri di Natale! … ma ma….ma costa tanto darsi anche una sola rilettura visto che scrive una decina di righe per volta?

  10. La pecetta nera è corta corta. Ci stanno giusto tre o quattro lettere…

    La cosa sta passando da assurda a inquietante? Sì.

  11. Vorrei che DIVENTASSE porca pupazzaaaaaaaaaaa!
    Mi sanguinano gli occhi.

    Ma Essa rimane un genio.
    Nuovi “libri” = nuovi soldi scuciti per pdf di tre pagine.
    Ricetta magica che comprende fiore segreto = soldi scuciti al quadrato.
    Genio!

  12. 3 spine di rosa e una zolletta… il latte a piacere.
    Ma la domanda per me fondamentale è: quando esce il nuovo libro di Annarita? Riesco ad averlo per Natale e a metterlo sotto l’albero. Sarò mica costretto a ripiegare su Bruno Vespa? M piace poi il suo superpotere, conosce il fiore di appartenenza di chiunque. Dove l’ha preso ‘sto superpotere? Da un temporale? Era nella serie Misfits? Dovesse mai scoprire il magico potere delle virgole non la tiene più nessuno.

  13. Non so voi ma io quando ho letto “spruzzino tipo quelli per mare” ho immaginato il super liquidator così puoi imprimere la tua petalogia nelle persone che passano sotto casa o, perché no, in piazza, tanto siamo in dicembre, fa caldo.

  14. Dove sono i commenti?
    Di solito sono la parte migliore… non puoi privarcene…

  15. La censura é stata fatta ad arte proprio per quello direi.

    E se hai due minuti, anche solo con paint , puoi toglierti i dubbi e verificare che ci stanno giusto 3 lettere

    1. Di dubbi non ne ho, ho solo il ribrezzo nei confronti della ex dottoressa in questione ?

  16. No scusate compagni. La dottoressa Gabriella *** non sarà mica lei lei? quella che pretendeva di curare patologie ginecologiche dicendo alle pazienti di infilare una medaglietta della Madonna su per la fiorella? Una pazza scatenata truffatrice che è stata radiata dall’albo? (persona pericolosissima, ha messo a rischio la vita dei pazienti).
    Vi prego, ditemi che non si sono incontrate, ditemi che è uno scherzo montato ad arte…..
    PS vedo che lo stesso dubbio è venuto a molti….

  17. Altro dubbio: ma poi il dolce per il pranzo gourmet di gennaio è stato deciso?
    Dopo un bel menu bambini (prosciutto,pasta al pomodoro e cotoletta mi sembra un menu bambini, solo che costa un attimino 50 euro) vedrei bene una torta mimosa.

  18. e la povera signora a cui aveva assegnato il guano…. in frigo per 30 min….

  19. Lol, peggio dei giochi sul PlayStore che scarichi gratis ma che praticamente se non paghi non puoi fare un caxxo!

I commenti sono chiusi