32 pensieri riguardo “LA PETALOGIA – LEZIONE 12 MODULO 2”

  1. Cioè, praticamente le consiglia di rientrare nel sogno per prendere la nonna a colpi di tulipano? Questa sta trollando tutti…

  2. In pratica la deve randellare a colpi di tulipano?

    Ora capisco l’origine del detto “le donne non si toccano neanche con un fiore”…

  3. “onirico”, Annarita conosce la parola “onirico”! Sono basita! Invece quelle che le scrivono sono sempre pseudoanalfabete. Ma Stavolta c’è qualcosa che non mi torna: questa pancina le scrive che è molto felice di fare la sua conoscenza, lasciando intendere che si siano sentite per telefono. Però il resoconto (o trascrizione) sella conversazione, sgrammaticato, con punteggiatura buttata a caso e vistosi errori ortografici, stride con altre parti scritte in italiano corretto.
    Questa, poi, sarebbe recidiva (in precedenza avrebbe chiesto, evidentemente scrivendo, quale fosse il suo fiore). Ne ricava un consiglio pazzesco: deve usare il tulipano, suo fiore di riferimento come un’arma!! Cioè deve picchiare l’immagine in sogno della nonna?!?! E insistere fino a quando non ottiene la verità… Siamo a metà strada fra “ai confini della realtà” e il surrealismo!

    1. Anche io avevo notato la stessa cosa: un consulto telefonico che viene messo per iscritto? Mmmhhh. Un “piacere di conoscerti”, ma conosce già il fior di riferimento? Doppio mmmhhh. Però, nessuna meraviglia: in fondo, che Annarita fosse una cialtrona lo avevamo capito tutti. Tranne le pancine

  4. Ah quindi se divento petalologo posso fare pure il medium praticamente 😀

  5. Voglio sapere come è andata! La nonna,che lei da sola si sogna, che mente e viene presa a tulipanate oppure nn è veramente sposata? E se fosse sposata ma la nonna continua con la sua menzogna….cosa bisogna fare? ehhh….altro consulto,vero?

  6. Altro che inception…. di caprio dovrebbe contattarla per un consulto!

  7. Cmq chi tra noi non si fa sempre tutte le domande dei consulti?? Sono domande comunissime!!! Grazie a lei ho scoperto come stordire la mia compagna assatanata. Fior di Guano e lexotan. Poi ho levato il guano e mi sono imbottito anche io di psicofarmaci. In più il mio fiore sembrerebbe essere il papavero da oppio quindi…

  8. Il mio fiore è il cactus gigante di Willy il coyote, e sogno annarita che mi rompe le balle: posso usarglielo sulla schiena?

  9. La decerebrata all’impiegato dell’anagrafe: “Senta, mia nonna morta mi ha detto che io e mio marito non siamo regolarmente sposati. Adesso lei sistema la cosa o io la uccido a colpi di tulipano, sono stata chiara? Si.”

    1. Se muoio soffocato dal troppo ridere sappi che mi avrai sulla coscienza!

  10. Geniale! Questa lezione è un misto di Inception e Psicomagia di Jodorowsky! Furba com’è potrebbe creare una nuova branca della Petalogia: Petaloniricologia

  11. I miei consulti preferiti restano quello del marito scoreggione, e quello del marito obesone da drogare senza pieta’. Ma questo si guadagna un buon terzo posto.
    Non ho ben capito come va usato il tulipano. Bisogna minacciare la nonna quando si presenta in sogno dicendole: “smetti di dire le bugie o ti faccio fuori con questo fiore?”. Oppure il tulipano va avvicinato al buco del culo della nonna, affinche’ minacci il suo corpo e la convinca a smettere?

    Si noti che nel consulto è anche contenuta una nuova formilazione del paradosso del mentitore. Dice che bisogna continuare a usare il fiore come un arma e non fermarsi fino a che la nonna non dira’ la verita’.
    Poi dice che se continua a sostenere la tesi allora magari non sta dicendo una bugia, bensi’ la verita’.
    Vi assicuro che questa cosa mi turba non poco.

    1. Non c’è dubbio, il tulipano va avvicinato al buco del culo della nonna. La pancina deve procedere alla riesumazione della salma ormai putrefatta, sperando che a suo tempo la buonanima non avesse optato per la cremazione.

  12. secondo me sta consigliando la mononeuronica di prendere a tulipanate il marito (quasi sicuramente bigamo) finchè non confessa…..magari con il bulbo…chissà…ora però devo sapere se lo ha fatto….

  13. “io sogno la mia amica che non c’è più da 10 anni, devo usare comunque il fiore?”, chiede la pancina decerebrata.

    “scrivimi”, risponde la cialtrona sentendo l’odore dei soldi.

I commenti sono chiusi