TIMIDAMENTE AMORE CAP 20 – Il messaggio

Siamo a 2/3 di Timidamente Amore, l’opera dell’ormai celebre Ornella. Chissà quanti colpi di scena ancora ci attendono tra le righe di questo capolavoro romantico.

PARIGI

In questi giorni, per chi non avesse visto le mie stories su Instagram, sono a Parigi. Per chi volesse OGGI (5 aprile) parlare con me di Timidamente Amore e dell’utilità del bidet, può trovarmi in questo bar (clicca) alle 18:30. Portate i fiori!

Vai al capitolo 21 cliccando QUI

78 pensieri riguardo “TIMIDAMENTE AMORE CAP 20 – Il messaggio”

  1. Al “si indumenta” io alzo le mani, non ho nessun titolo per commentare un così ardito uso della lingua italiana (?)

    1. Basterebbero queste quattro perle:
      “Sara non ti mentirò” e poi la congeda senza dirle un cazzo.
      “Domani” dice Luigi al chiaro di luna, ma il chiaro di luna non risponde.
      “Sara si indumenta”
      “La coperta con le ginestre”

    1. io non vedo l’ora che arrivi stanotte per poterlo dire a mia moglie! :-)))

      1. poi ci scriverai dall’hotel dove ti caccerà a passare la notte… non potrà restare sposata a lungo con uno che si indumenta…

  2. Ti prego, ti prego, ti prego, fa che succedano i casini, lasciali esplodere e non me li trasformare in un portaincenso come il test di gravidanza!
    ps. adoro il modo in cui i personaggi dicono che non mentiranno e poi se ne vanno senza dire niente. In effetti non mentono! XD

      1. Non ci credo!!! Plagio ai livelli del manuale di Annarita! Che queste due si conoscano sul serio??

      2. Più probabile che sia il prestante maritino a ripeterla ogni tanto

    1. È come quando Homer Simpson dice “Marge non ti mentirò” e poi se ne va… Uguale

    2. Sul telefono di Giulia arriva un altro messaggio anonimo con la frase “Scusa, ho sbagliato numero”.

  3. Osservazioni in ordine sparso.

    * Non sono più un ragazzino, ma, se la memoria non mi inganna, i succhiotti lasciano un segno scuro, non chiaro. Di che si tratta, allora?
    * Planimetria da aggiornare nuovamente: i corridoi sono più di uno e c’è una “parete dei diplomi” (che una delle gemelle sia laureata al classico?).
    * Il vocabolario di Ornella si fa sempre più ricercato. Da una rapida ricerca in rete, il verbo indumentare risulterebbe attestato solo in un testo di giurisprudenza di metà Ottocento. Laureata al classico pure lei?
    * Comincia a vacillare anche la sanità mentale di Destino rag. Luigi, che ora conversa con il chiaro di luna.

    Capitolo, comunque, un po’ fiacco.

    1. Probabilmente è un pò di gioia rimasta sul collo. Infatti credo che ornella con la prima frase voglia dire che Giulia sta andando a farsi una doccina

  4. scusate, ma è dal capitolo uno che Sara dorme a casa di Giulia e quella ogni giorno lava le coperte e rifa da zero la stanza degli ospiti del suo labirinto privato? Ma Giulia, ma chiedile di pagarti l’affitto che questa è una scroccona fatta e finita. Comunque non capisco perché Luigi Destino si esprima sempre in modo così criptico: “domani” “quel posto” “lo sai”, ma che problemi ha che non è in grado di articolare una frase completa?

    1. Il suo sistema cardiocircolatorio non riesce a servire contemporaneamente pene e cervello. E poiché il nostro Luigi è sempre eccitato come un verro…

  5. Non vedo lora di vedere il video dei ragazzi siciliani per scoprire come Giulia si toglierà i baci e come verranno trasmutati la parete dei diplomi e l’indumentarsi di Sara

      1. Questa è la vera meraviglia, siamo di fronte al sublime. Destino non è che un cavernicolo

      2. “Destino si mise vicino a Polly e iniziano a ululare tutti e due alla luna mentre Sara si indumentava per la notte”

  6. Partiamo dalla planimetria della casa, occorre aggiungere:
    – La parete dei diplomi (ci sara’ anche una parete con le lauree?)
    – La stanza degli ospiti
    – Una serie non ben definita di corridoi

    Come si fa a togliersi “da dosso” i baci?

    “Sara nell’attesa della sua amica fidata” ha appena limonato duro con il tipo che le piace, proprio un’amica fidata.

    Cosa puo’ essere il segno chiaro sul collo? Mi verrebbe da pensare a un “succhiotto”, ma il segno sarebbe scuro … che si sia lo sfogo di una malattia venerea che Gigi le ha appena attaccato?

    “Non ti mentiro'” Forse sono limitato, ma se qualcuno parte cosi’, io mi aspetto che poi spieghi qualcosa. Invece in questo romanzo sembra solo un modo di dire “fatti i cazzi tuoi”.

    “Sara si indumenta per andare a letto”. Io invece mi occhialo per leggere il romanzo.

    Arriva un messaggio anonomo che dice solo “domani”. Per un attimo ho pensato a “The Ring”, ma il messaggio sarebbe stato “tra 7 giorni”.

  7. Passi per la chiamata anonima, ma il messaggio anonimo??? Un MMS anonimo? Un whatsapp anonimo? E chi è, la CIA?
    Comunque il segno chiaro sul collo credo sia il rossetto bianco di Luigi, ecco perché lei “si toglie di dosso quei baci”.

    Bella, inoltre, la parete DEI DIPLOMI. Plurale. Saranno il diploma sinistro ed il diploma destro? Non mi stupirei, però, se guardando meglio (dopo essersi adeguatamente indumentata) si accorgesse che sono delle plafoniere.

  8. Comunque si è chiaramente ispirata a i Simpson per il dialogo tra Giulia e Sara

  9. IO NON SO CHE DIRE MA CREDO CHE QUESTO CAP. POTREBBE ESSERE USATO PER CURARE LA DEPRESSIONE CON LA TERAPIA DELLA RISATA . INDUMENTARE è PAZZESCO …..AHAHAHAH! LUIGI STA PENSANDO DI FARSELE TUTTE E TRE….I CORRIDOI???MA STA CASA UN LABIRINTO AHAHAH

  10. Questi dialoghi con la luna sono semplicemente da indumentarsi fino a coprirsi il capo e far finta di non aver letto.
    Ricapitolando: Gigi si fa Sara, la prostituta e le due sorelle…tutto nel giro di? due giorni?

    1. Sara non se l’è ancora fatta, ma conta di farlo a brevissimo. Aveva dimenticato che esistesse nel volgere di poche ore e all’improvviso, puf!, riappare tra le tenebre del suo cervello: si è aperto un link ed era l’unica figurina senza ancora la spunta

      1. Vorrei ricordare che secondo la versione raccontata da Giulia alla dama del negozio perfetto, “i due erano inseparabili”.

  11. Aggiornamento planimetria: aggiungere la parete dei diplomi e corridoi ad libitum. Sara, per qualche motivo che mi sfugge, ma che avrà di certo una motivazione logica nell’economia del romanzo, si è trasferita a casa dell’amica, la quale, nel frattempo, si dis-indumenta dei baci dell’irresistibile Destino. Luigi, ricevuto il due di picche da colei che crede Sonia, ripiega sulla scema, dal momento che è l’unica con cui non c’è stato nemmeno uno slinguazzamento. A parte questo, non si capisce un cazzo: storia senza senso e personaggi monodimensionali, quasi certamente seguiti dai servizi sociali, considerato il bassissimo livello socio-culturale, la debolezza mentale e l’assenza di qualsivoglia prospettiva o progetto per il futuro

  12. Nell’abbigliamento dell’antica Roma venivano distinti due generi di indumenti: gli indumenta, che si portavano di giorno e di notte….

  13. Segue il secondo genere di indumenti….. gli amictus, che venivano indossati solo di giorno. Ma chi siamo noi per commentare tanto sapere!!

  14. A parte i neologismi da urlo (voce del verbo indumentare, sto ancora ghignando), i continui salti temporali dei verbi mi stanno mandando in pappa il cervello… Sapevate che se continuasse così feci causa a Ornella, al Signor Distruggere e all’Accademia della Crusca (per omissione di soccorso).

  15. al pensiero che tra dieci capitoli finisce tutto mi sento male, come farò a sopravvivere?
    Forse indumentandomi?

    1. Abbi fiducia, vedrai che tra sei mesi uscirà il nuovo libro della saga dove verranno narrate le avventure dei figli di Luigi.
      Ovviamente il titolo sarà “I Figli della Gioia”.

  16. Io però voto per l’altra lettura: la vera coppia sono Sara e Giulia. Noi lettori lo sappiamo, devono prendere coscienza loro.

  17. Assistere a quest’uso dei tempi verbali è come fare un trip senza acidi.

    Simpatica la tipa che risponde all’amica: “Non ti mentirò” e poi la congeda. Ho trovato un nuovo metodo per chiudere le conversazioni indesiderate.
    Call center: “Salve signora, la chiamo per proporle una tariffa telefonica più vantaggiosa… qual è il suo operatore?”
    Io: “Non le mentirò.” Click.

  18. Comunque l’assenza del punto finale crea un certo coinvolgimento nel restare sconvolta di Giulia. Sicuramente una ricercatezza letteraria voluta… xD

  19. La coperta con le ginestre… sappiamo il fiore di Sara! MITICO CROSSOVER PETALOGIA

  20. È sempre meglio ragazzi.

    – Giulia si toglie di dosso i baci. Non era meglio non farli proprio?
    – Attendo con ansia il film per vedere dove i poveri ragazzi andranno a trovare na cazzo de coperta co le ginestre. Poracci.
    – l’italiano sta esalando gli ultimi respiri: mi fa troppo ridere “introducendosi” in uno dei corridoi. Da oggi quando busso a casa di qualcuno chiedo “posso introdurmi?”
    Più avanti Giulia congeda Sara “alla sua camera” che seriamente non capisco cosa significhi. Il top è però “indumentandosi” capolavoro linguistico al pari di petaloso, richiedo l’intervento della crusca per far entrare il termine nel dizionario.
    – e notare come spunti un altro corridoio in questa casa, che a questo punto risulta essere la reggia di Versailles. Ed ora cosa cazzo è la parete dei diplomi??? Quanti diplomi può avere una persona???
    – ora io non capisco, che segni restano sul collo? Succhiotti? Ma non sono chiari. E se fosse GIOIA??? Destino colpisce ancora.
    – la risposta di Giulia a Sara è palese citazione dei Simpson, episodio del barone birra in cui Marge sgama Homer fare cose losche e lui risponde esattamente “non ti mentirò”, imboccando la porta.
    – Luigi svela la sua natura di licantropo parlando direttamente alla luna.
    – Tutti hanno i numeri di tutti, ma si parlano a monosillabi. È un mondo di stalker.

    1. Presente twilight? In una scena c’è una parete con un quadro enorme e tutti i cappellini delle lauree che hanno collezionato i Cullen nel corso della loro lunga vita da vampiri scintillosi. Credo che Ornella l’abbia presa da lì.

    1. Certo! Sono sicura che Ornella sia anche Annarita la petalologa, figuriamosi se si lascia scappare un’occasione per farsi pubblicità occulta… Se nel prossimo episodio facessero il rito della patata non mi sorprenderei.

  21. Ora mi indumento, passo per il corridoio delle note a scuola per la condotta, mi faccio fare qualche segno chiaro sul collo (giusto per confondere l’anatomopatologo) e vado a suicidarmi

  22. Confido in un epilogo tragico. Anche scritto di merda purché muoiano tutti.

    1. Sarebbe meravigloso.
      Prima Gigi Destino le fa tutte a pazzi usando la motosega, poi si suicida infilandosi nel retto una bomba a mano.

      1. Non prima di essersele trombate tutt’e tre (anzi, tutt’e quattro, dimenticavo la mignotta incontrata per strada) un’ultima volta.

  23. “Giulia rientra togliendosi di dosso quei baci ” e scatta l’immagine delle labbra rosse volanti di “chi ha incastrato Roger Rabbit?” che si appiccicavano tipo ventose al destinatario…. fantastico il “non ti mentirò” nel senso che non ti filo di pezza e me ne vado…tanto Gigi me lo sono sbaciucchiato a dovere. Ma Luigi perchè da appuntamento alla luna?????? vuole trombarsi anche lei? eccessivo direi….magari Felliniano….E in tutto ciò Sara niente si aggira per le stanze e rimira il vestitino….mah…mi sembra che la versione di ste_fano sia sempre più plausibile….

    1. Luigi guarda la luna e dice tra se e se: “ha crateri profondi abbastanza” XD

  24. regalate un po di punteggiatura a questa donna…e un libro di grammatica…in 10 righe è riuscita a sbagliare 30 verbi…

  25. La stanza degli ospiti? Grosso scivolone di Ornella, che inserisce nella sconfinata magione delle gemelle, provvista pure di un dedalo di corridoi, una stanza dal nome decisamente ordinario, che stona con tutto il resto…

  26. Ornella, in questo capitolo sembra voler svelare di sentirsi reincarnata in Stephen King, con i suoi corridoi stile Overlook hotel. Nel racconto però é tutto chiaro! Un lugubre remake del gioiello di Bram Stoker: Destino è Dracula, Giulia non è la protagonista, è Lucy, l’amica di Mia ovvero Sara. Mia/Sara, infatti è ospite di Lucy/Giulia per via di un evento…con “l’abito perfetto” ed è
    anche la prima ad essere vampirizzata col “segno chiaro”. Sonia è la trasposizione tentatrice di una delle concubine di Destino/Dracula. La luna poi, come poteva mancare d’importanza? Quante allegorie alla Ford “Coppola” di cane….ecco spiegata la presenza di polly. ?

  27. Abbiamo lasciato Sara che teneva “di occhio” Sonia e ora osserva la “parete dei diplomi”…intanto però la gemella sinistra è scomparsa… Presumo di poterle associare una mano femminile che fotografa la cara cara amica Giulia che slinguazza Destino è poi manda un messaggio con le foto alla povera Sara!!! Ma se le due gemelle sono talmente indistinguibili (almeno per Sara), come fa la poverina a capire se è Giulia o Sonia??

  28. Noooo ma sei venuto a Parigi proprio mentre ero in ferie. Che dilusione!

I commenti sono chiusi