48 pensieri riguardo “IL SEGRETO DI PATRIZIA CAP 20 – “IL CHIARIMENTO””

  1. Insomma Guglielmo che lo tira fuori non va bene, Patrizia che fa cadere l’abito da bagno si. Forse perché poi chiude i “nostri” occhi? Intanto però Guglielmo esce sistemandosi i vestiti: cosa avranno fatto e perché non ci viene raccontato? Ma soprattutto quanto se ne fotte la tipa che voleva solo sapere il pezzo di una teiera che il negozio di Agata tra una settimana chiude?

    1. Io credo che bisogna leggere fra le righe (anche perché quello che c’è scritto sulle righe fa cagare): Agata sta mettendo in preallarme tutto il paese perché il giorno fatidico vengano istituiti 2 cordoni umani per tener lontana la “belva” sessuale di sua sorella. Il primo cordone sarà costituito da donne; bambini; anziani non più in grado di ricordarsi a cosa serve oltre che a pisciare; malati e mutilati. Se mai il primo non dovesse essere sufficiente a contenere tanta baldanza, ecco che verrà in soccorso il secondo cordone più interno costituito da tutti i giovani e non più giovani maschi del paese che avranno l’ingrato compito di rallentare il più possibile il mostro vestito di rosso facendole ad oltranza domande del tipo: “che ore sono?” e “per andare dove devo andare, dove devo andare?”
      La protezione civile è già in allarme pronta a rendere di nuovo sicure le strade con una bella ripulita

      1. Il membro nell’episodio precedente. Quindi possiamo benissimo interpretare che all’inizio di questo episodio c’è già lui esposto che POI tira fuori il telefono e ha questa conversazione col telefono in mano e il cazzo all’aria e POI c’è la scena d’azione.
        Orny (Horny, d’ora in poi) ha scritto così. ?

      2. in effetti… oppure come nel mio commento.. è mental.

        lo tirò fuori… e tutti i lettori:”coooosa?” il cellulare… (tutti i lettori “bah”, guglielmo fuori traccia “e che avevate capito?”

    1. Io l’avevo detto! Dopo l’ammonimento ecco il gioco di prestigio! Peccato che cambiare anche tutto il resto del capitolo avrebbe fatto scivolare la consegna all’editore. Le fregnacce non bastano mai…

    1. Sempre meglio di quella di Patrizia: mmmmm suk, suk, slap, slap. Suk, suk, suk mmmmm aaah!

  2. Se c’è una cosa in cui Ornella mostra maestria, è il rendere i dettagli insignificanti ed irrilevanti ancora più insignificanti ed irrilevanti, nel disperato tentativo di fare l’opposto.

  3. “ne sono lieta” disse la cliente.
    “chissenefregadeltuomatrimonio” pensò la cliente.

  4. Povera Ornella ha dovuto cambiare il suo capolavoro per non urtare quella bigottona di Sabrina. La storia del cellulare è chiaramente appiccicata lì e anche male (avevate qualche dubbio?), l’altro capitolo si era chiuso con lui che lo tirava fuori e ora invece i due mentecatti si fissano.
    Comunque il segreto di patrizia è che è una immensa, grandissima T***A, quell’ameba di Guglielmo deve sposare tua sorella ti chiede di non mandare tutto a donne di facili costumi e tu, infame bastarda, non essendo sicura di essertelo fatto per bene ti metti lì nuda per averne la certezza?
    Continuo ad essere più stupido degli stupidi personaggi di Ornella, perchè diavolo Patrizia non dirà nulla solo se la sorella la invita? E cosa capisce Guglielmo?
    Meraviglioso, come sempre, il filler della cliente che chiede il prezzo della teiera e Agata le risponde: si, la settimana prossima mi sposo. Non sense all’ennesima potenza. D’altro canto se scrivi un romanzo da 30 capitoli ognuno da 10 righe è necessario di tanto in tanto aggiungere qualche storia secondaria (l’ha fatto anche Martin con il trono di spade…).

    1. L’invito della sorella al matrimonio serve a salvare le apparenze, la gente si chiederàcosa avràfatto di grave per essere stata cacciata di casa e non invitata. Pur di ottenere l’invito, ricatta lo sposo: se non sarà invitata, lo sputtanerà di fronte a Prete, a tutto il paese e alle rondini.

  5. Per Natale voglio assolutamente un abito da bagno.
    “Guglielmo esce dalla casa della nonna delle sorelle di Patrizia”… che al mercato mio padre compró

  6. Patrizia non è sicura di quanto accaduto e quindi vuole che le venga rinfrescata la memoria. Per fortuna Guglielmo chiude i nostri occhi: difatti “accecatemi!” è proprio quello che stavo pensando.

    1. Probabilmente i due hanno un rapporto, ma Ornella non ce lo vuole raccontare e per “pudore” ci copre gli occhi… Credo 😀

      1. Esatto. Solo che non sa come farlo dal punto di vista tecnico, d’altronde è un effetto da letteratura sperimentale, e se ne è uscita con questo.

  7. Ed eccomi per la solita analisi dettagliata…
    – ZA WARUDO!!!!
    – Guglielmo mostra a Patrizia una foto di lui ed Agata intrappolati in una voliera.
    – Patrizia non è sicura di quanto accaduto perché ad educazione sessuale non è stata attenta, quindi le è sfuggita la parte in cui spiegano la differenza tra labbra e labbra. Voi siete tutti maliziosi, non capite che si è spogliata perché spera che Guglielmo glie la spieghi.
    – Non sapevo di essere fisicamente presente sulla scena, sarà meglio che mi faccia una bella doccia col disinfettante… non in strada.
    – “Mi scusi, mi sa dire come raggiungere la stazione?” – “Si, stasera penso che mi cucinerò una teglia di lasagne”.
    – Solo io ho capito che per Agata questa è una situazione lose/lose? Se non la invita Patrizia sputtana tutto, e se la invita, Patrizia sputtana tutto al matrimonio.

    Però che tristezza lo spostamento rapido ad Agata solo per coprire cosa Guglielmo aveva davvero tirato fuori nella puntata precedente…

      1. Esatto, e quando Patrizia ha fatto cadere l’accappatoio, Guglielmo l’ha guardata e…. WRYYYYYYYYYYY!!!!!! XD

  8. La prima parte me la sono immaginata come il duello finale de Il buono, il brutto e il cattivo: Guglielmo fissa Patrizia, Patrizia fissa Guglielmo, l’abito da bagno (accappatoio?) fissa Patrizia e Guglielmo. Il tempo sembra fermarsi mentre i duellanti si osservano, la mano di Guglielmo pronta vicino alla tasca. Poi di colpo Guglielmo agisce, estrae il telefono e spara una foto con le rondini. La foto colpisce l’abito da bagno che cade senza vita sul pavimento.
    Guglielmo si allontana a cavallo (beh, che c’è di strano? C’era la mangiatoia, perché non dovrebbe esserci un cavallo) mentre Patrizia grida “Devi farmi avere l’invito per il matrimonio, altrimenti dico a mia sorella che sei solo un gran putt…” e partono i titoli di coda, dove finalmente scopriamo il prezzo della teiera.

    1. Patrizia fa sembrare Tuco un lord inglese XD XD XD
      Comunque, commento fantastico, mi hai regalato una sana risata prima do dormire!

    2. Ahah fantastico! Ad ogni modo io non capisco la preoccupazione di Guglielmo: se Patrizia rivelasse i loro trascorsi, c’è forse qualcuno che le crederebbe? Agata e Prete la considerano una mentecatta…pure i parrocchiani non mi sono sembrati di diverso avviso, a parte “l’uomo credente” che l’aveva messa in guardia sul fatto che Agata le tenesse nascosto qualcosa. Dite che ci sarà un ritorno di questo eroe senza macchia e senza paura?

  9. Arrivati a questo punto della storia due cose mi sono ben chiare: una è che Patrizia è ninfomane e non guarda chi ha davanti pur di saziare il suo appetito sessuale, l’altra è che ad Ornella piacciono le cose che volano e le infila dappertutto (rondini, farfalle, farfalle che sembrano rondini, petali e foglie che sembrano dolci favole).

  10. “Guglielmo la guarda e chiude i nostri occhi” = “Ragazzi, questa si è appena fatta il bagnetto bimestrale, le si sono staccate croste, strati di rogna e financo ciocche di capelli, io sono qui perché il copione lo esige ma almeno a voi risparmio questo spettacolo terribile”

  11. A parte che per vedere le rondini in una foto da cellulare dovrebbero averle attorno alla testa, ma questo lasciamolo passare.
    La parte divertente arriva quandoa lei cade l’abito da bagno (?) (sic) vorrà dire l’accappatoio? Ma l’accappatoio non cade…. lo si apre e lo si fa cadere piccola zoccola robusta e saltacazzi!
    Guglielmo però è un signore e prima di Picconarla a dovere Chiude i NOSTRI occhi, così, noi siamo a posto e non vediamo.
    Da tutto questo si evince che:
    Patrizia ha una voglia di trombare che Don Luca quando la vede entrare nasconde tutti i ceri compreso il pasquale e tutto gli fa!
    Ora, una elucubrazione: ma queste pancine, che si mettono li a “4 di spade” e chiudono gli occhi… che chiamano l’atto “i doveri”…. ma che zoccole con voglia di uccello repressa sono??
    se questo ne è lo spaccato… stiamo freschi
    L’altra decerebrata è invece in negozio a dire i cazzi propri alle clienti occasionali ma tanto fa…
    Guglielmo “se lo aggiusta ” uscendo è una visione pazzesca.
    ora qualcuno mi spieghi per favore quale è il suono della felicità! Per me potrebbe essere il suono della sirena della Neuro che viene a prendere Ornella… ma tant’è!!

    1. In realtà temo che lo scheletro della storia possa essere vero. Sorella maggiore (troia) si scopa il futuro sposo (troione al quadrato, quello impegnato era lui) della sorella minore, e pretende di mandare all’aria il matrimonio per questo.
      Ma facendolo nel modo più infame, eh, in puro stile pancino, con intrighi e minacce, mica “cerchiamo di avere un franco chiarimento tutti e tre”.

  12. Quindi Guglielmo ha immortalato lo spurcellamento con il telefonino? Non oso immaginare gli sviluppi di questa boccaccesca vicenda, peccato che Gugly ci abbia chiuso gli occhi per non farci vedere… dimenticavo, posso sapere il prezzo si quel kit pe fonduta? Ne sono lieto.

  13. Guglielmo come Giucas Casella, riesce a chiudere i nostri occhi a distanza; in realtà, a leggere il pregevole “romanzo”, gli occhi viene voglia di cavarseli da soli!

  14. ooooh, quasi dimenticavo!!!
    E dopo la violenta lite con la grammatica italiana; dopo gli allegri salti con la cavallina dello spazio-tempo. ecco che la nostra mitica Vate squarcia – e aggiungerei finalmente – la quarta parete con il suo amato/inzaccherato Guglielmo che chiude i nostri occhi.

    Ora non ci resta che correre a lavarceli! Che SCHIFO!!

  15. Ma guglielmo chiude i nostri occhi?
    Mamma mia che guazzabuglio di merdate!
    Unica nota positiva è che patrizia è una gran troia che si sbatte il promesso sposo della sorella e e guglielmo è il vero puttaniere che quando avrà una figlia maggiorenne ci proverà con le amiche ventenni della medesima…Il resto è noia!
    Insisto per internare ornella in campo di concentramento e quella che ha è espresso la usa speranza della pace fra le sorelle (sempre con ottimo congiuntivo) direttamente nelle mani del Dr. Mengele

  16. Chiedo scusa in anticipo per il linguaggio colorito.
    Veniamo a noi…

    Tenendo conto che, da quello che dice Ornella, tutto questo viene da una “storia vera”, non posso fare a meno di provare pena per “Agata”.
    Tutto questo infiocchettare gli eventi con i raggi del sole, le rondini, le farfalle, la luna e altre stronzate inconcludenti alla fine è un costante giustificare il fatto che questa gran troia, non essendo riuscita a fregare un uomo ad una tizia a caso (ricordiamo l’uomo del tempo), se la fa con il futuro marito della sorella!
    Ma quanto sei merda??? E quanto è merda “Guglielmo” che se la fa con la sorella della sua futura moglie? Ma che vi prenda un colpo ad entrambi se esistete per davvero!

    E tutto questo degrado sociale viene fatto passare pure per romanticismo! Ma scherziamo? Ste pancine tanto a fare le pudiche e poi sono represse al punto che vedono malizia e cazzi in ogni cosa. Ma andate a scopà e non ci rompete i coglioni, mannaggia a chi vi ha dato la libertà di parola e di voto!

    Fantastico poi il commento della pancina che spera che le due sorelle facciano pace. Ma pace di cosa??? Se scoprissi che mia sorella non solo è una gran puttana ma mi si sta fregando anche il futuro marito, volerebbero certe legnate e mani in faccia che Jotaro e Dio levatevi! (perdonatemi ma quando ho letto del tempo che si fermava mi è salito il Za Warudo).

    L’unica cosa positiva sono i commenti di questo blog che ho il piacere di leggere, almeno mi rincuoro del fatto che l’umanità non è tutta da buttare.

  17. Ma solo a me è venuta in mente una famosa pubblicità nel leggere lui lo tirò fuori
    e dopo il patros lasciato alla scorsa puntata … il cellulare?

    Comunque c’è puzza di marcio e non solo in danimarca, o vicini ai vestiti di Patrizia, tzk siamo all’ autocensura.

  18. Posso sapere il prezzo della teiera: Si. Il negozio chiude tra una settimana…. MA CHE E’ UN REBUS? Per capire il prezzo della teiera devo risolvere l’enigma? Dunque una settimana sono sette giorni, chiude quindi zero, saranno 70 euro?

I commenti sono chiusi