69 pensieri riguardo “I Segreti dei nostri mariti ep 16 – “Lo sbaglio””

  1. Da oggi in poi, ad ogni mio errore, dirò di aver commesso uno “sbagltu”, che non vorrei mi si ritorcesse contro per via di qualche divinatore ortografico.

  2. Questa oltre le corna, i pidocchi, si becca pure la colpa perché la parola “sbaglio” finisce con “io”?
    E accetta tutto passivamente ?

  3. La parola “vaffanculo” finisce con “culo”, proprio il posto da cui sono uscite queste persone di merda. A volte le coincidenze…

  4. “mio marito lavora solo con uomini”…quindi non ho bisogno di soddisfarlo al 100%

  5. Per non rovinare il rapporto di lavoro ha preso le piattole ..

    Sbagl”IO” .. questa un giorno la ruberò : un genio !

    1. mi sa che funzion solo se trovi una pancina doc con un quoziente intellettivo di 1/2, a quel punto, mi domando sei tu pronto a sacrificarti per la scienza?

  6. Meraviglioso. Nell’ordine abbiamo:
    1) Ben un giorno di litigio prima dell’immancabile perdono per essere andato “a mignotte”
    2) Scarico di responsabilità sulla moglie, perchè lo dice la parola stessa sbagl-IO, e sulla collega, perchè lo ha arrapato.
    3) Tutto risolto grazie all’interruzione del rapporto di lavoro (così dice il maritino plagiato controvoglia) della tentatrice.
    Mi sono commosso anche io.

      1. hai ragione, ma anche il dettaglio che ha scoperto il tradimento dopo ben due mesi di matrimonio solo grazie alle piattole (…e non ci crede nessuno che quella è stata l’unica volta)

  7. Questo è un Luigi/Destino versione “real life”. Non s’è scopato la collega, ma doveva comunque svuotarsi le palle ed è andato con una prostituta, con le piattole (prese da quel coglione e attaccate alla moglie) che sono un modico prezzo per “non rovinare un rapporto di lavoro”. Poi vabbè, chiaramente la colpa del tradimento non è sua, ma è della moglie. Non sono un fan entusiasta della monogamia, però ‘sto qui è uno stronzo in generale.
    Il top si raggiunge con i commenti:
    – “mi sono commossa”: ma de che? Ma c’hai la caramella mou al posto del cervello?
    – “mio marito lavora solo con uomini”: il prossimo segreto sarà “mio marito ha iniziato a camminare zoppicando”? Lasciatemi sognare…

    1. E comunque perché, trovandosi già sulla via del ritorno, l’animale è dovuto andare con una prostituta, invece di andare a casa a sfogare il carico ormonale con la moglie? Non colgo il nesso

      1. Spiegazioni plausibili col mondo pancino;
        non era la seconda domenica del mese, unico giorno deputato dal calendario di frate indovino per i doveri,
        il lenzuolo bucato era a lavare,
        la madre di lui non era disponibile quella sera per stare fuori dalla porta, avevano finito salviette, fazzolettini, e quant’altro.

        Spiegazioni plausibili col mondo reale.
        Lei non la concederebbe volentieri, (sono doveri…)..E
        Il pusillanime col cacchio che si mette a discutere, che il loro matrimonio é un disastro, a soli 2 mesi, che lei non lo regge già più lui e le sue battute penose…
        per omini del genere la peripatetica è una opzione ragionevole, rapida e indolore…

        oppure un mix delle 2 realtà parallele, che trovo ancor più da brividi.

      2. Boh? Questi sono i misteri che rendono la vita degna di essere vissuta. Magari lavorava di notte e a casa avrebbe trovato la moglie addormentata? Oppure non riusciva ad aspettare il tempo di ritornare a casa? Oppure le piattole controllano le nostre menti e ci fanno prendere decisioni sbagliate soltanto perché loro possano moltiplicarsi? Oppure è un puttaniere imperterrito e quella della collega è una scusa?

  8. Io ne so qualcosa DEL PROFUMO PARTICOLARE! È irresistibile, in effetti.
    P.s. Lui che va con la prostituta “per non rovinare il rapporto di lavoro” è il massimo! Cioè, al matrimonio non ci ha pensato né in un primo né in un secondo momento. Non so chi sia più deficiente tra i due..!

  9. Non riesco a spiegarmi come mai se “lavastoviglie” contiene la parola “vasto” faccio sempre fatica a farci entrare tutte le pentole, né mi capacito del perché devo essere io ad alzarmi dal letto al suono della sveglia dato che non si chiama “svioa”.

    1. Se non riesci a caricare la lavastoviglie deve essere colpa dei bicchIERI, aspetta domani a metterli e vedrai che si risolve tutto

      1. concordo.. e spiega anche perchè pure io ho problemi con la lavastoviglie.
        o la motivazione é questa oppure il fatto che sono pessimo a tetris.

    2. Non funziona, perché CONTIENE la parola “vasto”, mentre dovrebbe FINIRE con la parola “vasto” (sbaglio FINISCE con “io”, secondo la teoria del nostro amichevole piattolaro di quartiere).

      1. In tal caso meglio non giocare al tiro al bersagl-io (che finisce pure con aglio, quindi oltre a fare un cosplay di Boromir ti ritrovi pure con l’alito pesante).

  10. Bel pezzo di stronzo, non c’è che dire. La mgolie la prossima volta che accapa quella scusa gli dovrebbe dire ‘anche divorzio finisce con io’.

  11. Giustamente per non lavorare il rapporto di lavoro si fa un bel puttantour con piattole in omaggio…e una si è pure commossa!
    Pancine siete imparaggiabili…W il maschilismo! Cioè il marito va a troie e ti attacca una malattia venerea ma si può anche perdonare, basta che non sporchi quando gioia, basta che i doveri si facciano al buio, senza salire sopra che è da faciline ecc. ecc.
    Io odio le femministe al massimo, ma queste pancine mi ci fanno fare pace!
    P.S. nonostante la mia tirata anti-maschilismo a queste le corna gli stanno come un vestito nuovo!

  12. Se questa si sposasse con Forrest Gump, il genio in famiglia sarebbe il marito.

  13. Non voleva rovinare il rapporto di lavoro, che tenerezza. Mentre non si è preoccupato di andare a mignotte dopo due mesi di matrimonio, perché tanto sapeva già di potersi pulire il coltello su di lei, che si sarebbe assunta tutte le responsabilità alla velocità della luce. Non so se provare pena o rabbia.
    Comunque, anche io mi sono commossa per le piattole

    1. io sono perplessa …cioè con la collega era tradimento con la battona no?????? perchè non c’è sentimento e quindi ci puo’ essere pentimento? pentimento relativo perchè se non era per le simpatiche piattole il nostro eroe non avrebbe aperto bocca. Anche io ero divisa fra pena e rabbia poi ho optato per la depressione….una minuscola parte di me spera sempre che siano troll

  14. Questo segreto riguarda mio marito e un’ altra donna….momento momento momento momento momento momento momento…. questo segreto riguarda te, tuo marito, una donna, una prostituta, e le piattole. Fine

  15. le battute di mio marito non fanno mai ridere..
    È più che sufficiente per chiedere il divorzio.

  16. Sono sinceramente allibito.
    Questo post è talmente…talmente…perfetto, cazzo!
    Mai letto un tale concentrato di minchiate. Sta roba batte qualsiasi cosa sia mai stata riportata qui.
    – “Il” profumo particolare
    – il marito che si fa provocare da una che ride alle sue battute e, minchia, le sue battute fanno realmente cagare quindi per ridere a quelle devi proprio avere secondi fini
    – marito che, integerrimo, resiste alla collega per andare 5 minuti dopo con un mignottone da combattimento.
    – marito che ammette virilmente con la moglie, costretta a spidocchiarsi come un macaco
    – moglie che si incazza abbestia ma il giorno dopo tutto a posto. Perché? Perché sbaglio finisce con io! C’è da chiederlo?
    – tipa che non è più tornata dopo la sostituzione quindi tutti tranquilli…ma se con la tipa manco c’è andato? E’ andato a mignotte! E quelle scommetto che manco ridono alle sue battute.

    Belli anche i commenti, come sempre: dai agli uomini tutto ciò che vogliono, sennò poi è chiaro che vanno a zoccole, come biasimarli.
    Mi sono commosso.

  17. Stronzo
    Balordo
    Arrapato
    Gran
    Lurido
    Incontestabilmente
    Osceno
    Stupida
    Baccalà
    Apri
    Grandemente
    L
    I
    Occhi
    Sempre
    Bischerate
    Avrai
    Guadagni
    Lacrime
    Insulti
    Oltraggi

  18. Che magnifica escalation di atrocita’ assortite: dalla moglie che trova le battute del marito terribili, alla tentatrice con il profumo, al tipo cosi’ arrapato che e’ costretto ad andare a prostitute (ma non poteva tornare a casa e farsi la moglie?), ai pidocchi, al marito che usa stratagemmi lessicali anche alquanto idioti per manipolare la moglie, ad infine il commento di quella che dice che suo marito lavora solo con uomini e quindi non c’e’ pericolo che si attizzi troppo e sia costretto a farsi un giro in tangenziale. Ah ovviamente, niente di tutto cio’ che il tipo le ha raccontato e’ vero, a parte i pidocchi.

    1. Anche io lo penso. Lui andava (va?) abitualmente a prostitute e in una delle occasioni si è beccato le piattole e le ha passate alla moglie. Per evitare che la figura di merda raggiungesse dimensioni ciclopiche, ha pensato bene di raccontare la storiella della collega e presentarsi agli occhi della moglie (e di tutto il parentado) come una povera vittima di quella subdola tentatrice. Probabile, invece, che ci abbia provato lui con la collega, beccandosi un vaffanculo

      1. Sì, è vero: misero tutto l’universo. Perché non solo lei, ma anche genitori e suoceri avranno pensato che “l’uomo è uomo”, giustificando così quel celenterato del marito. Posso anzi immaginare padre e suocero darsi di gomito mentre si fanno l’occhiolino

  19. Lei dice IL profumo particolare, perciò “Particolare” dev’essere la marca o il nome. E sembra si tratti di un noto espediente per adescare uomini. Tipo droga dello stupro insomma…

    1. Hai presente il profumo di Patrizia subito prima del bagnetto bimestrale? A quello non resiste nessun maschietto (nemmeno i maschi di facocero!!!)

  20. AAAAAH che meraviglia sto post.
    A 2 mesi dal matrimonio, erano già la perfetta famiglia pancina.
    Lei che non gliela dava, se non con il tradizionale lenzuolo bucato, a scadenze prefissate dal calendario di padre indovino, e che non lo sopportava già più, viste le battute di merda a ripetizione.
    Lui ingrifato come un bonobo, si sarebbe trombato anche un cassonetto, più volentieri la collega, che incredibilmente rideva alle sue battute,o posso supporre di lui, direttamente.

    Il nostro come tutti i mariti pancini,avendo profondo senso dell’ onore, piuttosto che rovinare il rapporto di lavoro, (leggansi sputtanarsi al), o trombarsi la moglie fuori dalle date di calendario prestabilite, con tovagliolini, preghiere, madre dietro la porta, lenzuolo bucato, solo posizione del missionario, decise ovviamente di andare a prostitute, non sia mai, discutere con la consorte, che a 2 mesi il matrimonio già fa acqua che manco il Titanic.

    Acchiappando la la peripatetica più vicina ad un cassonetto, che sarebbe stata l’ultima istanza per sfogarsi nel caso la meretrice, fosse costata troppo, riceve persino un bel regalo da portare a casa, al posto del resto dei 50 euro spesi per l’incontro fugace. ricordo durevole, della splendida serata, in cui per una volta non l’ha fatto alla missionaria.

    Ma come sappiamo l”‘ammore pancino” trionfa sempre, basta scaricare il barile, e con “sbaglio finisce per io, quindi è colpa anche tua”, abbiamo sfiorato una vetta che difficilmente rivedremo.
    Come di consueto i pancini non possono stare lontani, basta solo un giorno per sistemare qualsiasi problema o quasi.
    Le piattole temo durino un pochino di più.

    Anche io,lo ammetto, sono stato preso da commozione, finendo di leggere sto capolavoro, celebrale, dovuta alla concussione data dal mio cranio che colpiva violentemente la scrivania mentre ridevo.

    1. la tua meravigliosa sinossi di queste sciagurate vicende oltre a farmi quasi soffocare dal ridere ( al bonobo ho iniziato a ridere e la collega mi ha guardato un po’ stranita) mi ha ricordato la canzone del cavalier Fanfulla che si cantava al liceo 🙂

  21. “se sono andato a prostitutazze è tutta colpa tua ” ….e non parte la padellata sulla testa? …sono commossa!!!!!!

    1. dato una capocciata alla scrivania dal ridere pure tu?
      Oggi i pronto soccorso di mezza italia saranno pieni di commozioni celebrali sembra..

  22. Me l’immagino mentre le fa la supercazzola:
    “Marito mio, andando con quella prostituta facilina dopo solo due mesi di matrimonio hai commesso un terribile sbaglio!”
    «Aha! Hai detto “sbaglio”! Sbagl-io, quindi “sbaglio io”, e visto che l’hai detto tu sei tu ad aver sbagliato! Lo sbaglio lo hai fatto tu! Sei tu che l’hai ammesso!»

  23. Spero che si sia infuriata per le corna dopo soli due mesi di matrimonio ma temo che gli abbia tenuto il muso per le piattole…

  24. chissà se qualche serial killer ha già fatto notare al giudice che la parola OMICID-IO finisce con io quindi è evidentemente anche colpa del giudice se lui ha fatto fuori decine di persone?

    “Bellissimo” che lui non sia andato a letto con la collega – ma con la prostituta sì – per non rovinare il rapporto di lavoro, della moglie infatti chissenefrega. E lei trova tutto normale, d’altra parte sbaglio finisce con io.

  25. State tutti parlando di piattole ma non avete capito un cazzo, erano effettivamente pidocchi: il marito è andato con Patrizia, che come sapete non è famosa per l’igiene.
    Mi sono commosso.

  26. Io non mi spiego come quella del commento faccia ad essersi commossa… Ho letto 3 volte e penso di non aver ancora capito bene la situazione…

I commenti sono chiusi