32 pensieri riguardo “I Segreti dei nostri mariti ep 30 – “Il materasso””

  1. Sui soldi non si sputa, per carità, ma possibile indurre tuo marito a metterlo nel sedere a fratelli e sorelle?

  2. A metà racconto mi aspettavo il tesoretto in lire/buoni fruttiferi vintage e una strenua lotta della pancina contro lo $tato Kattivo che si rifiuta di convertire il tutto in euro.

    Invece no, è solo uno che ha defraudato la sorella intascandosi un pezzo di eredità di nascosto… che delusione.

    Spero di rifarmi col sequel, quello in cui la sorella del marito verrà a conoscenza del “segreto” e farà causa a lui e alla pancina.

  3. Spero vivamente che la sorella di lui non sia una pancina e che si diverta a leggere i segreti dei mentecatti pubblicati da distruggere. Certa gente non si merita nemmeno l’affetto dei familiari.

  4. “Questo segreto mio marito non lo dirà mai” e intanto io lo racconto al mondo della rete.

  5. Ma che miseria umana, rubare l’eredità alla sorella e vantarsene come se avessero fatto chissà che bel gesto. Comincio sempre più a pensare che l’Italia ormai sia una nave da abbandonare per salvarsi.

  6. Quanto dolore si evince da questo racconto. Sono quasi sicura che figlio della defunta e nuora abbiano versato una lacrima…di felicitá x il tesoro trovato.
    Disgustosi.

  7. “Meno male che te ne sei accorta”

    Ricapitolando:
    Fare i pompini: immorale.
    Prenderlo in culo: peggio mi sento.
    Lasciare il marciapiede e trovare un lavoro in pasticceria: non sia mai!
    Derubare di fatto la sorella invece è ineccepibile.

    Eh, la morale delle pancine…

  8. Il vero segreto è che facendo il conto della massaia, col cazzo che ti fai una cucina completa di elettrodomestici con solo 3600€. Che tonti.

    1. Vabbè ma non credo che i genitori anziani (che nascondevano i soldi nel materasso e che hanno allevato un figlio del genere) avessero chissà che cucina.

  9. Che brava gente, ruba i soldi alla sorella…e poi molto dispiaciuto per la morte della madre. Sono commosso!

  10. Il marito che frega la sorella penso sia una delle cose piu’ vomitevoli che abbia letto in questo sito. Una roba schifosa all’ennesima potenza, un esempio evidente di quanto l’uomo possa cadere in basso.

  11. Fratelli coltelli, parenti serpenti, cuggini carzini…

    Per una volta, un aspetto molto comune, e non esclusivo appannaggio di questa cerchia di decerebrate.

  12. Mi sembra pure inutile ribadire il concetto: sono delle merde, loro e i mariti. Non si creano scrupoli a fottere gli altri, fossero anche genitori, sorelle o fratelli. Nessun rimorso, niente crisi di coscienza. Appoggiate dalle altre stronze che commentano, “che fortuna!” Fortuna?? Sì chiama disonestà, al mio paese

    1. Mi viene in mente la scena di Superfantozzi quando Fantozzi e la moglie esultano “E’ morto lo zio Lazzaro! E’ morto lo zio Lazzaro! Siamo ricchi!”

  13. “Che fortuna!” dice l’altra miserabile…dopo quella che aspettava che la suocera morisse per portarsi via la pelliccia (mi pare), in questo mondo l’ignoranza va a braccetto con la grettezza…come la storia della barista ex prostituta…ste pancine si meritano tutte le inc***ture e le altre “sorprese” dei loro mariti!

  14. L’idea di dividerli con l’altra erede (la sorella) ovviamente non li ha nemmeno sfiorati… Che gentaglia. Poi saranno gli stessi che fanno la morale agli altri.

  15. Dal manuale dei mariti pancini: deruba tua sorella, cosi tua moglie e le altre pancine ti considereranno un grande uomo e diranno che lei è stata proprio fortunata a incontrarti

  16. Ecco..quando provo un po’ di tenerezza per queste mentecatte devo rileggermele
    Fanno tanto le sante e si venderebbero pure la mamma ?

  17. Dilettanti!
    Dovevano affrettarsi a prendere i soldi e poi comunque prendere la cucina e lasciare il materasso bucato e inservibile alla sorella! NO MERCY! NEVER!

I commenti sono chiusi