Lo scrigno dell’amore PARTE 2 – “La reazione della figlia”

Nell’ultimo post del blog abbiamo sdoganato “lo scrigno dell’amore”. Una signora ha pensato di regalare alla figlia uno scrigno di legno con dentro tutti gli assorbenti utilizzati dalla ragazza nell’ultimo anno. Un anniversario vero e proprio, condito dalla convinzione che il ciclo mestruale sia in realtà un aborto spontaneo.

Clicca qui per leggere la storia (propedeutica). Pensavo che fosse l’ennesima storia senza un seguito, ma, fortunatamente, mi sbagliavo. Come l’avrà presa la figlia? Ce lo dice “l’anonima” in un commento al suo delirante post.

31 pensieri riguardo “Lo scrigno dell’amore PARTE 2 – “La reazione della figlia””

  1. Quando una ragazzina in età da scuola media ha più buonsenso di una madre di famiglia.

    Brava anche l’amica della figlia, che ha pensato giustamente di chiedere l’intervento di un’adulta per cercare di porre fine a questo delirio.

  2. quindi è come avevo immaginato: questa mamma psicopatica andava di nascosto nel secchio della spazzatura a prendere gli assorbenti usati dalla figlia per conservarli gelosamente. Ovviamente, appena la ragazzina ha scoperto la cosa, le sarà preso un colpo e sarà scappata in camera per sfuggire a quell’orrore.
    Poi dice che uno si droga…. :-

  3. Il sono delusa è un tocco di classe, come se quella fosse una prova che la figlia non è riuscita a superare, per il resto beh, che dire:

    La madre le regala uno scrigno pieno di assorbenti con una lettera che le incita a parlare con questa scatola di legno piena di sangue con l’idea che contenga bambini morti abortiti.

    La figlia è anche buona, dato che non la manda a fanculo ma decide di isolarsi. Allora la madre ha la geniale idea di sequestrarle il cellulare (perché non ha la tua visione malata e chiusa del mondo?) Alla fine arriva una salvatrice che la convinca a buttare tutto, come a farci pensare che con le buone maniere puoi convingere sta gentaglia di tutto ciò che vuoi (tranne che il ghender è una cazzata).

    Conclude con una compravendita di uno scrigno di legno usato e poco igenico per non si sa cosa (per metterci altri assorbenti di altre figlie?)

  4. ‘c é speranza!’ é la prima cosa che ho pensato, x la ragazzina. Ma poi ho fermato l entusiasmo. La madre continua a nn capire un cazzo tanto da sfiorarle l idea della punizione (figlia cattiva!)e credere che sia tutto frutto di un certo pudore verso il ciclo.
    Come osano dirle cm comportarsi con la figlia e magari spiegarle che il ciclo nn rappresenta nessun bimbo abortito? Che accumulare assorbenti é tanto anti igienico qto conservare preservativi usati ? Ah,no, i preservativi sn da faciline e poi lo spermatozoo nn ha quasi alcuna funzione riproduttiva, mi ero scordata.

    1. Non l’ha sequestrato.
      Peccato che la ragazzina non abbia chiamato l’assistente sociale.

  5. Attenzione, attenzione! Come posso risalire alla sig.ra Sabrina? Mi serve lo scrigno per la prossima messa satanica. No critike, please

      1. dobbiamo risvegliare lo spirito di Asmodeo e ci serve uno scrigno ricolmo di creature innocenti… Pape Satàn, pape Satàn aleppe!

  6. Che figlia ingrata… non lo so è quello che conta è il pensiero?

    (accetto l’obiezione che queste in realtà non sono in grado di pensare e tanto meno di contare)

  7. Trattasi di “Rimba”, il prequel del celeberrimo film “First blood” con Sylvester Stallone, in Italia noto come “Rambo”.

  8. Se tutto va bene, questa ragazzina sarà un’adulta senza le turbe psichiche della madre

  9. Un abbraccio sentito a Loredana, grazie al cui interessamento abbiamo scoperto che la decerebrata dello scrigno non è riuscita a mettere al mondo una figlia alla sua altezza (grazie a dio)!

  10. Per me la cosa più sorprendente è l’influenzabilità delle pancine: hanno così poco carattere che credono ai mariti con le loro balle assurde, hanno le loro idee medioevali sulle donne e il sesso, ma basta una telefonata per buttare via i bambini morti! E forse questa è una cosa triste, paradossalmente…chi conserva le ceneri di un parente si farebbe convincere così facilmente a sbarazzarsene?
    Davvero non so cosa sia peggio, le loro idee, o il fatto che sembrano scolpite nella pietra solo perché non parlano che tra pancine…

  11. Povera ragazza, chissà ke schifo quando ha aperto la scatola!!!
    E poi nn so ancora se è più rincojonita la madre ke vuol dare via la scatola puzzolente o ki se la prende!!!

  12. Spero siano chiamati in causa i servizi sociali. Ma davvero.
    Nel frattempo, vediamo chi si accaparra il preziosissimo scrigno.

  13. Beh, potrebbe venderlo come bomba batteriologica ad uno stato canaglia, invece di regalarlo…

I commenti sono chiusi